Il caso AGAC


Vai ai contenuti


La Storia di AGAC



Una storia di uomini e di idee.
Una bella storia iniziata parecchi fa, con le radici nel sogno di Ulderico Levi di fornire ai cittadini reggiani "acqua pura e salubre", realizzato nel 1885, e nelle capacità di questi uomini baffuti e di queste donne fermi nel fissare l'obiettivo per la foto ricordo della prima Azienda Gas della nostra città nei primi anni del Novecento.
Una storia cominciata negli anni '60 con la scommessa di portare il progresso a tutti, in tutti gli angoli della provincia. Progresso e benessere, scaturiti dallo sforzo degli enti pubblici. Alla signora Wanda che nel 1965 scoprì che per fare un bagno con il metano spendeva solo 15 lire, al marito che poteva così rinunciare al buono doccia che gli davano in officina ed abbandonare la stufa a legna. E via via a tutti i reggiani.
Molte fatiche al fianco di un territorio che cresceva, anche grazie all'Azienda. Dopo il metano, l'acqua. Aprire il rubinetto e riempire un bicchiere. Un'azione oggi quasi banale, allora quasi incredibile. E dopo l'acqua la depurazione, il teleriscaldamento, il teleraffrescamento, i servizi di igiene ambientale. Una storia che continua. Per l'ambiente, per le donne e per gli uomini che in questo ambiente vivono.




Personale dell'officina del gas 1922

Home Page | Chi siamo | Premessa | La problematica | Obiettivi | Politica | Punti di forza | Strumenti | Sistema di controllo | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu